Il monitoraggio degli eventi meteorologici estremi e la prevenzione dei rischi correlati (danni economici e perdita di vite umane) sono temi strategici nel mercato globale. Secondo il Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (Intergovernmental Panel on Climate Change – IPCC), per via delle cosiddette “flash floods” (inondazioni improvvise), un numero sempre più consistente di aree, tanto urbanizzate quanto rurali, subisce sovente ingenti danni. Soprattutto a partire dagli ultimi anni, gli eventi meteorologici estremi (come quelli comunemente definiti giornalisticamente “bombe d’acqua” o, in inglese “cloudburst”) affliggono il nostro territorio, in maniera sempre più localizzata (nello spazio e nel tempo), frequente e intensa. In questo contesto, le Autorità e le Istituzioni territoriali, non sono preparate a gestire le emergenze in maniera efficiente e necessitano di strumenti che permettano di conoscere tempestivamente il contesto pluviometrico e di rischio idrogeologico, per attuare opportunamente comunicazioni e interventi.
SRS – Smart Rainfall System è un sistema innovativo di monitoraggio ambientale che fornisce dati meteo-idrologici altamente dettagliati e in tempo reale, convertendo il dato di attenuazione del segnale satellitare in dato di precipitazioni atmosferica. In questo modo è possibile fornire un servizio di monitoraggio del rischio idrogeologico che contribuisce a rendere più efficienti le procedure di gestione del rischio, tanto per i soggetti pubblici (piccoli e grandi Comuni, Protezione Civile, Centri di Ricerca ecc.) quanto per quelli privati (es. agricoltori, industria, gestori di strade e autostrade, aeroporti, acquedotti, vie d’acqua, cave, discariche), oltre che per quelli – di competenza trasversale – appartenenti al mondo assicurativo. Inoltre, SRS non solo fornisce queste informazioni in tempo reale, ma presenta costi d’implementazione sostenibili e significativamente inferiori a quelli – proibitivi per la maggior parte dei soggetti appena citati – di sistemi alternativi basati su tecnologie di monitoraggio tradizionali che presentano peraltro caratteristiche tecniche non adatte al contesto appena descritto. La soluzione SRS è capace di stimare l’entità e la localizzazione delle piogge in tempo reale, attraverso l’analisi del segnale televisivo satellitare, ricevuto dalle comuni antenne paraboliche, diffusamente presenti sui tetti delle comuni abitazioni e fornisce una mappa pluviometrica e di rischio ad alta risoluzione (per es., si può ottenere una risoluzione dell’ordine di poche centinaia di metri), che consente un’anticipazione più efficiente delle conseguenze delle precipitazioni.
La soluzione SRS ha le seguenti caratteristiche:
– Monitoraggio capillare e istantaneo. SRS mette in atto un nuovo sistema di nowcasting: i dati raccolti dalle stazioni di misura permettono al sistema centrale di fornire in tempo reale dati pluviometrici e di rischio, interattive e ad alta risoluzione, di tutta l’area monitorata. Nessun altro sistema sul mercato è in grado di fornire queste informazioni.
– Sensori piccoli e interconnessi. SRS acquisisce dati pluviometrici da una rete di sensori direttamente connessi a normali antenne paraboliche dislocate nell’area da monitorare e altre informazioni (per es. idrometriche) da reti di sensori ICT-based di non problematica installazione. Questo rende possibile la dislocazione di una rete fitta e un’analisi dettagliata.
– Semplicità di applicazione, grazie all’utilizzo di tecnologie preesistenti. SRS stima le piogge analizzando le microonde provenienti dai satelliti televisivi esistenti e invia i dati raccolti alla stazione centrale di calcolo via Internet o tramite una connessione mobile.
– Fornitura di informazioni di supporto alla decisione. Il sistema centrale, ospitato su apposite piattaforme in cloud, raccoglie i dati dalla rete di sensori, li registra, li analizza e fornisce i dati pluviometrici e di rischio idrogeologico agli utenti in tempo reale, dando modo ad Autorità e Istituzioni di prendere decisioni e intervenire opportunamente.