Bando

Bando MISE - PON Grandi progetti R&S

Bando PON Imprese e Competitività: grandi progetti R&S a valere sulle risorse del Fondo per la Crescita Sostenibile (FCS)

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha predisposto la disciplina in favore di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per l’attuazione del programma per l”Agenda digitale” - “l’Industria Sostenibile”. La dotazione complessiva per il bando è di 200 milioni sul FSC.

 

Obiettivi

Concessione ed erogazione di agevolazioni in favore di grandi progetti di ricerca, sviluppo e innovazione di importanza strategica per il rilancio della competitività del sistema produttivo italiano. I progetti ammissibili devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi e servizi o al notevole miglioramento di quelli esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali. Le tematiche e i settori devono essere direttamente riconducibili alle aree individuate dalla Strategia Nazionale.

I progetti di ricerca e sviluppo devono riguardare le seguenti tematiche rilevanti o i seguenti settori applicativi:

  • Industria Sostenibile - Tematiche rilevanti:
    • Processi e impianti industriali
    • Trasporti su superficie e su via d’acqua
    • Aerospazio
    • TLC
    • Tecnologie energetiche
    • Costruzioni eco-sostenibili
    • Tecnologie ambientali
  • Agenda Digitale - Settori applicativi:
    • Salute e assistenza
    • Cultura e turismo
    • Mobilità e trasporti
    • Energia e ambiente
    • Monitoraggio e sicurezza del territorio
    • Modernizzazione della PA
    • TLC
    • Fabbrica intelligente

 

I progetti ammissibili alle agevolazioni devono prevedere la realizzazione nel territorio italiano di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale e:

  • prevedere spese ammissibili non inferiori a euro 5 milioni e non superiori a euro 40 milioni essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni e, comunque, pena la revoca, non oltre 3 mesi dalla data del decreto di concessione
  • avere una durata non superiore a 36 mesi, con proroga non superiore a 12 mesi
  • avere fino a un numero massimo di cinque proponenti
  • ciascun proponente sostenga almeno il 10% dei costi complessivi ammissibili, se di grandi dimensioni, ed almeno il 5 per cento in tutti gli altri casi

 

Destinatari

Possono beneficiare delle agevolazioni:

  • le imprese localizzate nelle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia) che esercitano:
    • attività industriale diretta alla produzione di beni o di servizi
    • attività di trasporto per terra, o per acqua o per aria
    • attività agro-industriali
    • attività ausiliarie delle precedenti
    • attività di ricerca
  • se proposti congiuntamente a una o più imprese sopra elencate, possono beneficiare delle agevolazioni anche: liberi professionisti, spin-off, start-up innovative
  • i centri di ricerca con personalità giuridica

 

Dotazione finanziaria

Le risorse finanziarie disponibili ammontano a 200.000.000 €, con una riserva del 20% delle risorse in favore dell’intervento agevolativo “Agenda Digitale”.

 

Agevolazione

Le agevolazioni sono concesse nella forma del:

  • Contributo alla spesa cosi articolato:

 

Contributo alla spesa Attività di ricerca industriale Attività di sviluppo sperimentale
Piccole imprese 60% 35%
Medie imprese 50% 25%
Grandi imprese 40% 15%

 

  • Finanziamento agevolato - 20 % delle spese ammissibili per PMI e per GI – ha durata compresa tra 1 e 8 anni (con periodo di preammortamento massimo di 3 anni) ad un tasso pari al 20% del tasso di riferimento vigente.

 

È prevista una maggiorazione di 10 punti percentuali a valere sul contributo alla spesa, nel caso si verifichi almeno una delle seguenti condizioni progettuali:

  • sia realizzato con il contributo esterno di almeno un Organismo di ricerca in misura non inferiore al 10 % della spesa complessivamente ammissibile e l’Organismo potrà detenere il diritto di pubblicare i risultati
  • sia in parte realizzato, nell’ambito di forme di collaborazione effettiva e stabile a livello internazionale tra imprese, in altro Stato membro dell’Unione europea
  • sia realizzato con collaborazione effettiva tra imprese, di cui almeno una è una PMI

Modalità e Tempi

La data di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni è fissata al 13 dicembre 2016, come da decreto direttoriale 11 ottobre 2016.

 

Il supporto del Cluster

La Fondazione Torino Wireless fornisce supporto agli aderenti al Cluster SmartCommunitiesTech per:

  • interpretazione tecnica e procedurale: verifica della rispondenza del progetto ai temi del bando e ai criteri di valutazione
  • costruzione partenariato: identificazione competenze necessarie alla buona riuscita del progetto e ricerca partner
  • sviluppo della proposta progettuale: supporto alla qualificazione della proposta rispetto ai requisiti del bando e ai criteri di valutazione nelle diverse fasi del bando

Per ricevere il supporto di Torino Wireless o segnalare specifici quesiti tecnici sul bando si prega di inviare una email a bandi@torinowireless.it

 

Informazioni e documenti

Per maggiori informazioni:

 

Entra in contatto

Richiedi maggiori informazioni

*Campi Obbligatori
SmartCommunitiesTech
gestito dall'Associazione Cluster Tecnologico Nazionale
sulle Tecnologie per le Smart Communities
Sede Operativa
Fondazione Torino Wireless
Via Vincenzo Vela 3, Torino, Italy

Iscriviti alla newsletter

Coordinamento